martedì 14 ottobre 2014

[Review] Essence Longlasting Lipstick + Swatch

Recentemente su questi schermi si è parlato di Blush, una piccola ossessione, ma non l'unica (i guai, si sa, non arrivano mai da soli).

Ebbene, come se non bastasse l'accumulo di prodotti for cheeks che (ad ora) non riuscirei a finire nemmeno per il 2120 (se avessi la fortuna di vivere sino ad allora ed arrivare alla veneranda età di 134 anni portati come una pimpante centenne), aggiungiamoci i rossetti.

Tubetti di colore, luminosi come comete, pigmentati come tavolozze di Kandinsky, spesso racchiusi in packaging stile "Gioielli della Corona Inglese".
Ebbene, codesti ammenicoli provocano in me non solo un irrefrenabile impulso al desiderio, ma anche un immotivato entusiasmo come se mi aveste chiesto di parlarvi dei pargoli che non ho.

Uhm... Rossetti?
Ah Rossetti!
Yes Rossetti!

Non potevo quindi non dedicare la mia seconda Recensione proprio ai rossetti, probabilmente tra i maggiori protagonisti anche dei futuri post.

And Now, tutti (?) col fiato sospeso, penserete che SBAM, vi proponga i rossetti più fiQi e costosi che ho, quelli bellibellinmodoassurdo, quelli che costano minimo dai 19 euro in su.
Beh, premettiamo che da laureata disoccupata (nuova classe sociale in rapidissima diffusione) anch'io sono tra coloro che possono relativamente sperperare in rossetti High Cost (ma lo vorrei, eccome se lo vorrei, e quando posso lo faccio anche) quindi ho pensato di partire da un prodotto più accessibile e che ultimamente ha fatto molto parlare di sè.

Mi riferisco ai rossetti Longlasting di Essence*.

Essence è un brand del gruppo tedesco Cosnova, venduto in Italia tramite rivenditori autorizzati come OVS, Coin, Scarpe&Scarpe ed altri che non esistendo qui al Sud non saprei nemmeno nominare.

Proprio per il suo coniugare innovazione a prezzi davvero irrisori, il brand ha conquistato rapidamente un nutrito gruppo di persone di ogni fascia d'età (ricordo match di Boxe per accaparrarsi l'ultimo blush in saldo, con agguerrite e pericolosissime signore 60enni)

Non starò qui a parlare della situazione stand disastrati, cavallette umane, gente zozzosa che puccia roba anche quando ci sono i tester. Mi rifiuto di parlarne dettagliatamente per evitare che questo sia scambiato per un post Voodoo.

Tornando ai Rossetti: questa rinnovata lineup è stata recentemente introdotta per sostituire la precedente, la quale raggruppava una serie di pseudo-rossetti, incroci tra dei lipgloss e dei rossetti del Cioè, che io ho acquistato spesso in saldo (l'obnubilamento causato dal "Tutto a 1 Euro" è forte) ed ogni volta ho rimpianto la scelta: lucidi, colore invisibile, durata non pervenuta.
Sembra, tuttavia, che di questi obbrobri ci sia ancora qualche superstite nello stand attuale, si salvi chi può!

I nuovi rossetti, invece, hanno segnato il passaggio al rinnovamento.

~ PACKAGING

I nuovi Longlasting Lipstick si presentano in stick nero, satinato, con un anello colorato che identifica la tonalità scelta. 
La confezione è abbastanza comoda, robusta, e con dettagli che la rendono elegante con semplicità.
Sul tappo è presente il logo del marchio, che viene poi replicato anche come incisione sul prodotto vero e proprio, mentre nella parte sottostante è presente un bollino con nome e colore.
Ecco un confronto tra vecchio e nuovo packaging. Decisamente, Black is the colour!

I packaging zozzi chiedono cortesemente scusa al pubblico per lo status in cui si trovano, provocato da lunga prigionia in anfratti bui e dimenticati dal mondo


~ PRODOTTO

Dei rossetti attualmente presenti nel range permanente Essence, ne posseggo in totale cinque di cui vi parlerò dettagliatamente con tanto di foto indossati (nel vano tentativo di apparire una tipa profesCional ).

Abbiate pietà della mia orripilantezza e focalizzatevi sui colori, vi assicuro che sarà meno spaventoso (ad esempio, sicuramente meno che vedere la Umbridge in mutande).

Da sinistra: 04 On the Catwalk!, 06 Barely There!, 07 Natural Beauty, 09 Wear Berries! e 10 Cotton Candy.



Swatch di Gruppo! Da sinistra: 04 On the Catwalk!, 06 Barely There!, 07 Natural Beauty, 09 Wear Berries! e 10 Cotton Candy

» 04 ON THE CATWALK!


On The Catwalk! è il mio rossetto preferito tra i cinque.
È un rosso mattone, una splendida tonalità autunnale, che unisce una buona scrivenza ad una soddisfacente pigmentazione. 
La texture è leggermente lucida, morbida, per questo motivo l'applicazione risulta abbastanza semplice.


» 06 BARELY THERE!



Come si intuisce dal nome, Barely There! è un nude/marrone molto naturale. Il colore è meno pigmentato e probabilmente su alcuni tipi di labbra risulterà quasi invisibile. Non male come passepartout per le amanti del genere nude (non io), tuttavia la durata lascia abbastanza a desiderare, come spiegherò più avanti nel dettaglio.


» 07 NATURAL BEAUTY


Sulla scia del precedente, Natural Beauty è un'altra tonalità di nude, stavolta con evidenti risvolti rosati. Come colore è quello che apprezzo meno, poiché sulla mia carnagione, già assai pallida, i colori chiari rischiano di accentuare l'effetto cadavere, soprattutto  le tonalità rosate (I'm NOT a Barbie girl).
Anche qui la pigmentazione non è eccelsa ed il colore tende a sparire abbastanza facilmente.


» 09 WEAR BERRIES!


Wear Berries! è il mio secondo colore preferito del range. È un rosa violaceo con una punta di blu, un colore freddo che mi ricorda molto Up The Amp di Mac. 
Ero convinta che mi facesse sembrare davvero uno Zombie, invece è un colore che illumina molto la mia carnagione, ha una buona pigmentazione, una buona scrivenza e, rispetto al resto del gruppo, una discreta durata.


» 10 COTTON CANDY


Ecco il rosa Barbie della combriccola, evidente la sua sfumatura confetto già dal packaging.
Come vi avevo accennato, non è il mio genere di colore, ma è da segnalare che risulta tra i maggiormente scriventi e pigmentati, anche se la texture resta sheer (quindi cremosa e leggermente lucida).



~ IMPRESSIONI

Per chi ha potuto provare i precedenti, questi rossetti sono stati davvero un grande passo avanti. 

Il range di colori è davvero interessante e conta molte nuance particolari, soprattutto dopo la recente introduzione nella collezione di ben due rossetti Matt, che io non ho ancora avuto modo di provare. 

La formula è maggiormente pigmentata, morbida e di facile applicazione.
Alcune tonalità sono più confortevoli di altre sulle labbra, anche se in generale non impazzisco: ho come l'impressione che il colore sia talmente morbido da non restare al suo posto, problema che risolvo applicando apposita matita sul contorno labbra.
Tuttavia, in generale, prediligo rossetti che sulle labbra appaiano maggiormente "stabili".

La texture, come avevo anticipato, è cremosa e confortevole sia da stendere che da indossare, non opaca, anzi leggermente lucida come accade con la gran parte dei rossetti creamy.

La formulazione parrebbe essere la medesima dei rossetti longlasting inseriti nelle diverse limited edition del brand: uso il dovuto condizionale poiché posseggo un solo rossetto limited edition (si tratta di Waka Waka della Tribal Summer) che ho trovato migliore rispetto a quelli permanenti, sia per quanto riguarda la pigmentazione sia soprattutto per la durata, nonché in termini di comfort sulle labbra.

Il tasto dolente di questi rossetto, infatti, è proprio la durata, soprattutto dal momento che vengono presentati come Longlasting
Aspè, Essence, mi stai a prendere per i foRnelli? Sai cosa significa Longlasting o hai lasciato tradurre il concetto ad un nano da giardino?
Magari sulla ceramica delle sue labbra nanesche questi rossetti potrebbero anche durare, ma su labbra umane, carnose e umide, insomma VIVE, questi NON sono rossetti a lunga durata o resistenti.

Senza bere o mangiare, quindi in versione Bella Statuina (Nano da Giardino mi si addice meglio, comunque), ho rilevato una durata media di circa 3/4 ore al massimo. In caso contrario, anche meno.

I colori più pigmentati e duraturi sono le tonalità più vivaci, quelle che invece tornano al creatore presto, sono i colori più tenui, ma devo rilevare che tutti lo fanno con discrezione, quindi non a chiazze, svaniscono e basta come lo spirito di Patrick Swayze alla fine di Ghost.

Sostanzialmente, si tratta di rossetti carini, migliori di gran lunga rispetto ai precedenti, anche con tonalità accattivanti e inusuali (in Germania in esclusiva per i Drugstore Muller è addirittura presente un rossetto Nero), ma manca quel quid che potrebbe renderli eccezionali visto il prezzo.
Quel quid è una durata che superi almeno una bevuta.

Se siete amanti dei rossetti indelebili (ioioio) questi sono prodotti che non vi renderanno felici.
Se invece non vi spaventano i rossetti "a tempo", non avete problemi a ritoccarli spesso e siete consapevoli che costano meno di 3 euro, direi che farsi passare lo sfizio non vi porterà sul lastrico (almeno questo).
Inoltre sembra che la maggior parte di essi abbia anche un Inci non male.

Io che esprimo un'opinione MEH, vi rivelo vergognosamente (w la sincerità) che in realtà ho già puntato alcuni Longlasting che usciranno nelle prossime limited edition del brand ed i cui colori sembrano splendidi.
Quello che spero sia altrettando buono è la qualità, magari superiore rispetto ai rossetti della linea standard.


* I prodotti di cui parlo in questo post non sono stati personalmente acquistati da me, ma mi sono stati regalati e questo non influisce minimamente sulla mia opinione. Se volete regalarmi rossetti ne sarò sempre felice. Campagna Regala un Rossetto 2014, partecipa anche tu!

12 commenti:

  1. ahhhh anch'io adoro questi rossetti!! Non vedo l'ora escano nuovi colori *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono proprio curiosa di provare quelli Matt :D
      Io quando sento Matt divento praticamente Matt(A)
      simpatia portami via XD

      Elimina
  2. auhaah anche io voglio partecipare alla campagna Regala un Rossetto 2014! (da ricevente, ovvio u_u)
    io lo so! io lo so quali hai puntato! *_*
    comunque non posso che confermare le tue impressioni! io ho solo lo 07 e lo 09 che mi piacciono molto ma che in quanto a durata lasciano un po' a desiderare.. e va beh, son carini lo stesso dai, glielo perdoniamo?? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu essere Sensitiva!
      No, tu essere Rossettomane patentanta Like Me XD come si fa? Sembrano così belli dalla foto!
      Ngggghhhhh... ok dai li perdono solo perchè costano una cippa ù__ù e perchè i colori so' bellini in fin dai conti!

      Sapevo che avrei trovato in te un valido supporto all'iniziativa "Regala un Rossetto" XD

      Elimina
  3. Lo 09 è mooolto carino e decisamente nelle mie corde, ho troppi rossetti per comprarne ancora, ma lui un po' mi tenta #devoresistere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie foto non sono affatto decenti, ma confermo che quel colore è proprio il più particolare devo dire *__* eddaiiiii costa pochissimo v.v lasciati tentare <3

      Elimina
  4. Abbiamo quasi gli stessi colori!XD Comunque sono davvero frustranti in quanto a durata, una pensa di aver fatto l'affare della vita (soprattutto con lo 04) che poi vola via dalle labbra con uno starnuto ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stringiamoci in un abbraccio ç___ç in effetti è proprio questo il punto. Essence sta sfornando anche nuovi splendidi colori, per un attimo pensi "Wow, devo correre a comprarlo", magari perchè non ne indossi uno da un po' e hai dimenticato che lo applichi, poi ti giri un secondo, ti riguardi allo specchio ed è sparito
      Che Stregoneria è mai questa O.O

      Ok forse ho esagerato, ma il risultato non cambia poi molto in fin dai conti .__. sempre sparisce.
      Sigh

      Elimina
  5. Non tocchiamo il tasto stand, l'ultima volta che ho dato uno sguardo a quello dell'Ovviesse sembra di vedere uno scenario post apocalittico, stile sigla di Kenshiro!Eccheè!
    Comunque, di questa linea io ho il numero 02 "All you need is red" e non è particolarmente coprente; per carità, non è che mi aspettassi il Russian Red, però almeno dal prodotto nel bullet sembrava più matt. Va be', probabilmente è stato tutto un pensiero fantastico che ha preso forma nella mia testa.
    In verità penso di aver fatto un po' una stupidaggine e che forse, vista la texture un po' più sheer del previsto, mi sarei dovuta orientare sui colori che hai scelto tu che sono bellissimi <3
    D'altra parte costano 3€ e spicci, prendiamo quel che viene u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la risposta (quella dei 3 euro e spicci) che mi ripeto sempre quando li indosso e non ne rimango particolarmente soddisfatta v___v

      Lo Stand in Modalità Sigla di Kenshiro rende l'idea in una maniera che nemmeno immagini, con lo stesso sottofondo cupo e silenzioso. LOL, mi diverto da sola!

      Grazie mille :D sono felice che i colori che abbia scelto alla fine non sia malaccio, temo sempre di aver cannato!

      Elimina
  6. Dài per quel che costano,possiamo perdonar loro la non longlastinezza XD
    "l'obnubilamento causato dal "Tutto a 1 Euro" è forte"
    hahaha quanto ti capisco!Mi bastano già i cestini del cleanup di Kiko per fare stragi,e non costano neppure così poco !!!!

    RispondiElimina
  7. Che bei rossetti e che swatches favolosi! Finalmente delle foto in cui i vedono bene i colori!
    Presto li comprerò anche io,ti andrebbe di visitare il mio blog? Un bacio

    RispondiElimina