lunedì 25 maggio 2015

[Capelli] Hair Routine con "La Saponaria" Shampoo Salvia e Limone & "Biofficina Toscana" Balsamo Concentrato Attivo

Finalmente un po' di tregua.
Poco tempo fa il Sole splendeva (troppo) caldo sulle nostre teste, i pappagalli progettavano di emigrare da questa parte dell'emisfero ed io bestemmiavo Apollo sperando gli si spaccasse una ruota del carretto.
Ora, invece, l'arietta fresca e frizzante che invade questa zona di penisola risveglia la mia serenità, rianima il mio equilibro spirituale interiore ed esteriore (Altolà al sudore!)

Meteorologia a parte, vorrei attirare la vostra attenzione su questo evento inaspettato, ossia l'apparizione di un mio post dopo un silenzio stampa che non sto qui a motivarvi (per non annoiarvi) e soprattutto sul fatto che riguarderà un argomento a dir poco inedito da queste parti, ossia i Capelli.
Nella lista dei miei propositi never realizzati (Ciao Dieta, ci vediamo lunedì), i Capelli occupano una posizione di prim'ordine.
Mi ero ripromessa di dedicar loro una routine meticolosa, performante ed adeguata alle loro esigenze, prediligendo prodotti Bio e trattamenti naturali, così da ottenere risultati eccezionali da far impallidire pure gli addominali di He-Man e quella sua pseudomutanda di vero pelo di Mammut.

Questo avveniva dopo un periodo di durata imprecisata durante il quale ho messo in testa robe a caso pressapoco decenti senza alcun criterio.
E dopo queste rivelazioni che gettano disonore sulla mia reputazione da farlocblogger, passiamo a quando ho messo la testa a posto ed ho scelto di provare in combo lo shampoo Salvia e Limone de La Saponaria e il balsamo Concentrato Attivo di Biofficina Toscana.
Tra gli stringenti criteri di selezione per quest'accoppiata di prodotti, si ringrazia il sempreverde ambarabaciccicoccò per il ruolo decisivo da lui svolto nel dirimere la mia indecisione.


Prima di passare ai dettagli sulla mia esperienza d'utilizzo, urge precisare lo status attuale dei miei capelli.
Per chi ha già iniziato a sbadigliare o per chi ha assunto un'espressione alla Urlo di Munch temendo un papiro egiziano di sproloqui infarciti da flashback (che effettivamente ci sarà, non deludo mai i miei funz) mostro clemenza e vi rimando direttamente alle duerighedue di riassunto più in basso.